Maestro Ivan Burgoni
Maestro Ivan Burgoni

L’ associazione è nata nel gennaio nel 1996 ad Alano di Piave ,anche se le sue origini si possono far risalire ai primi anni ’70 con la fondazione della società sportiva WADOKAY PRIMIERO del Maestro Claudio Danieletto ( uno dei primi a diffondere il karatè di un certo livello nel Bellunese e Trentino ) con sede a Fiera di Primiero, lo stile allora praticato era il Wado-Ryu.

Verso la metà degli anni ’80 la società si è trasferita a Feltre prendendo il nome di KEN SHU KAN FELTRE , erano gli anni del boom delle arti marzi e soprattutto del Karate grazie anche numerosi Film come “ Karate Kid “ anche se poco avevano da spartire con la realtà.

Cambiò anche lo stile praticato , vista la difficoltà di trovare dei riferimenti validi per il Wado-Ryu , si passò allo stile Shito-Ryu con il Maestro Iwasa Sei che da pochi anni si era trasferito a Milano dal Giappone.
I contatti con questo mastro divennero molto intensi finché nel 1993 decise di trasferirsi lui stesso a Feltre per seguire direttamente la palestra che ormai era diventata fucina di giovani promesse sia in ambito tradizionale che agonistico e contava una settantina di tesserati.Nel giro di poco tempo però le cose precipitarono , lo spirito che fin allora aveva regolato e spinto l’attività della palestra morì , a poco a poco i vecchi allievi , il cuore pulsante dell’ associazione , se ne andarono.

Fu allora che Ivan Burgoni e Mario Tronto decisero di fondare una loro associazione per poter continuare con nuovo slancio e vigore l’insegnamento e la divulgazione del Karate Tradizionale fondando il “SHU REN KAN” , che tradotto letteralmente vuol dire “ luogo dove imparare la disciplina “.

Da allora l’ associazione non ha mai cessato la sua attività e nel corso degli anni ha continuato a crescere nonostante le numerose difficoltà .
Nel 1998 l’incontro con il Maestro Mabuni Kenei e il suo rappresentante per l’ Italia , il Maestro Hatano a Castelletto Ticino ( VA) , fra i massimi esponenti Mondiali per il Karate Tradizionale Shito-Ryu , incontro che diede un’ulteriore spinta tecnica e culturale all’ associazione.

Nel 2005 il “ritorno”a Feltre e la collaborazione con diverse iniziative organizzate dal Comune e altre Associazioni ( Sport in Piazza , Il Giro delle Mura ,Festival delle Arti Marziali,ecc ).
Parallela all’ attività tradizionale c’è l’attività agonistica e sportiva , l’associazione è tesserata con la FIJLKAM ( Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali ) ,l’unica federazione Italiana RICONOSCIUTA ed AUTORIZZATA dal C.O.N.I. a disciplinare e gestire l’attività del Karate italiano ed a rappresentarla all’Estero , i tecnici ( Allenatori , Istruttori e Maestri) sono obbligati a seguire dei corsi di aggiornamento annualmente pena la sospensione della qualifica , a garanzia della qualità dell’attività svolta.
L’associazione per le proprie attività si avvale della collaborazione di due tecnici qualificati Ivan Burgoni ( Maestro 5°Dan ) e Ceccotto Roberto ( Allenatore 3°Dan).
Alla federazione sono affiliate anche i gruppi sportivi di Carabinieri , Polizia ,Guardia di Finanza ,esercito,ecc a riprova dell’ alto livello tecnico degli atleti.
Vengono seguite le attività federali riguardanti corsi di formazione , aggiornamento e attività sportive varie quali il Campionato Italiano Assoluto e Trofei Nazionali ai quali partecipano i migliori atleti dei club Italiani e gruppi sportivi militari .

 

  • Kenwa Mabuni

    “il karate che è stato introdotto a Tokyo è in realtà solo una parte del tutto. Il fatto che quelli che hanno imparato il karate sentono che consiste solo di calci e pugni, e i lanci e i blocchi si trovano solo nel Judo o Jujutsu può essere ridotto a una mancanza di comprensione ... coloro che pensano al futuro del karate dovrebbero aprire la mente e sforzarsi nello studiare l'arte completa ”

    Kenwa Mabuni
    Fondatore Shito Ryu Karate

  • Iban Burgoni

    “Non essiste la paura, essiste solo morte. Siamo pronti ad accoglierla”

    Ivan Burgoni
    Maestro Shu Ren Kan

  • Yamamoto Tsunemoto

    “Quando si è determinati, L'impossibile non essiste: Allora si possono smuovere cielo e terra.”

    Yamamoto Tsunemoto
    Samurai

All for Joomla All for Webmasters